Verona, 2020
Una libreria con la casa attorno
L’appartamento di circa 190 mq, situato vicino al centro storico di Verona, è pensato per una famiglia e si sviluppa su due direttrici principali: la prima attraversa tutta la casa dando accesso agli ambienti, la seconda corre lungo il fronte strada affacciandosi sui palazzi liberty circostanti, tipici del quartiere.
Una libreria di 9 metri si estende nel corridoio di ingresso ed ospita i numerosi libri dei proprietari mutando in corrispondenza della sala dove, girando l'angolo, diventa una boiserie con armadi al suo interno. Il multistrato di okumè caratterizza questo grande elemento architettonico valorizzando la costa a vista nella parte di libreria e le venature del legno nella parte a boiserie.
Una sequenza di quattro finestre sul viale illumina il soggiorno, un grande ambiente definito dal contrasto tra il rivestimento a parete in okumè e un setto verde che nasconde la cucina senza separare del tutto lo spazio. La luce è protagonista ed esalta i materiali e i colori dei rivestimenti e del pavimento, dialogando con arredi d'epoca, ricordo della storia di famiglia dei proprietari.
La cucina è caratterizzata da pannelli di multistrato in okumè con una piccola cornice che crea delicati giochi di luce sulla superficie ed identifica i diversi moduli della cucina. Il piano in marmo di carrara è integrato da un’alzata con una mensola continua, utile per appoggiare ed esporre piccoli oggetti.
La casa è composta da diversi blocchi funzionali e le finiture del pavimento segnano la transizione tra gli ambienti: nelle parti comuni, come l'ingresso, il soggiorno e le zone di servizio, un pavimento in cemento e marmo carrara; nella zona notte un parquet di rovere, materiale più caldo e domestico.
La camera da letto principale è suddivisa in due aree da un setto che ospita gli armadi e diventa testata per il letto. Come accade in soggiorno, lo spazio è definito senza essere diviso da un elemento architettonico che su ogni lato interagisce con l'ambiente e si declina differentemente.
Dalla cabina armadio si accede al bagno dove la doccia è un monolite marmoreo in verde guatemala, fungendo da sfondo ad un semplice blocco in rovere che sorregge il lavabo.

Disegni tecnici
 

Progetto

Informazioni
 

Incarico
progetto preliminare, definitivo, esecutivo e direzione lavori
Committente
Privato
Team
studio wok
Collaboratori
Federica Torri
Claudia Begni
Imprese
PFM contract (opere edili)
Rabatto (falegnameria)
CEV marmi
Luogo
Verona
Fotografie
Federico Villa studio
 
 
 
 

Via Raffaele Parravicini n° 16
20125 Milano

T. +39 02 840 766 62
info@studiowok.com
studio wok architetti associati
Marcello Bondavalli
Nicola Brenna
Carlo Alberto Tagliabue
Collaborazioni

Ti piacerebbe collaborare con studio wok? Invia un unico file PDF di max 5 MB con cover letter, CV e alcuni esempi di tuoi lavori a job@studiowok.com

Press office & communication

Fiammetta Gamboni

press@studiowok.com

 
Appartamento a Verona