Verona, 2017
Un nuovo concetto di bagno: lo spazio è divisibile, trasformabile e personalizzabile.
Cogliendo l’incarico di EERA per un nuovo concept per un bagno minimo, abbiamo immaginato un vero e proprio dispositivo per l’abitare contemporaneo che può trasformarsi e ri-configurarsi con facilità adattandosi ad ogni tipo di spazio.
Tutti i materiali scelti vengono utilizzati cercando di esaltarne la bellezza e le loro caratteristiche naturali: un fondale neutro fatto da grandi lastre di Biancone veronese lascia il campo al traliccio in tubolari di acciaio e a lastre e blocchi di marmo pregiato che conferiscono all’ambiente grande carattere.
La parete dove trova posto il lavabo diventa un campo di ricerca sul tema della flessibilità. Lo spessore di fondo garantisce la presenza di una parete attrezzata, una quinta scenica capace, inoltre, di lasciare intatta la funzionalità e fruibilità del lavabo. Con l’utilizzo di un solo elemento, un piolo pensato in tre varianti di misura, è possibile aggiungere elementi e cambiare velocemente il layout della parete. Grazie a questo dispositivo il bagno diventa un vero e proprio teatro della quotidianità.

Disegni tecnici
 

Informazioni
 

Incarico
concorso
progetto preliminare, definitivo, esecutivo e direzione lavori
Imprese
Eera srl
Collaboratori
Benedetta Sciaraffa, Federica Torri
Committente
Eera srl
Premio
Primo premio
Fotografie
Federico Villa studio
 
 
 
 

Via Raffaele Parravicini n° 16
20125 Milano

T. +39 02 840 766 62
[email protected]
Architetti
Marcello Bondavalli
Nicola Brenna
Carlo Alberto Tagliabue
Collaborazioni

Ti piacerebbe collaborare con studio wok? Invia un unico file PDF di max 5 MB con cover letter, CV e alcuni esempi di tuoi lavori a [email protected]

 
Stanza da bagno per un uomo